Home Documenti Chi siamo Contatto
Sportello SOS Equitalia
Consigli Servizi Attivitā Notizie Rassegna Stampa

Il Messaggero.it

Equitalia, attacchi in tutto il Paese

Molotov contro la sede di Livorno

ROMA - Equitalia ancora sotto attacco. L'ultimo attentato è avvenuto a Livorno:due bottiglie incendiarie sono state lanciate contro l'ingresso della sede livornese di Equitalia.

Gli ultimi attacchi. Ieri un pacco con polvere pirica era stato spedito alla direzione generale di Equitalia, a Roma, mentre a Napoli un presidio davanti alla sede della società è degenerato in violenti scontri. Nel Milanese volantini Br sono stati attaccati davanti a una sede dell'Agenzia delle Entrate e due ispettori di Equitalia sono stati picchiati da un imprenditore. Nel Viterbese la polizia ha fatto irruzione in casa di un imprenditore fallito che aveva minacciato di fare una strage all'Agenzia delle Entrate. E questa mattina l'ultimo episodio, a Livorno, dove nella notte due molotov sono state lanciate contro l'ingresso della sede cittadina di Equitalia. Per la società di riscossione è «inaccettabile» darle la colpa dei suicidi.

Molotov contro la sede di Livorno. Due bottiglie incendiarie hanno appiccato il fuoco all'ingresso della sede livornese di Equitalia, che si trova al piano terra di un edificio in via Indipendenza, nel pieno centro della città toscana. È accaduto attono alle 4.30 di mattina. Indaga sul fatto la Digos di Livorno. Una delle due molotov non è esplosa ed è stata recuperata dagli investigatori. Entrambe sono state realizzate utilizzando bottiglie di birra e sono state lanciate attraverso la saracinesca a maglie del'ingresso della sede di Equitalia. Danni alla porta di ingresso, annerita la stessa saracinesca e i muri. I primi ad intervenire sul posto sono stati i carabinieri che hanno allertato i vigili del fuoco.

Tentativo di incendio. Oltre alle due bottiglie molotov e al petardo, contro la sede di Equitalia a Livorno c'è stato anche un tentativo d'incendio. La dinamica dell'attentato fa presupporre agli investigatori che all'opera abbiano partecipato almeno 3 persone, ma anche di più. Dalla questura di Livorno viene spiegato che «i danni sono minimi ma il fatto è grave». La sede di Equitalia si affaccia sia su via Indipendenza sia su piazza San Pietro e Paolo. Mentre le molotov sono state lanciate in via Indipendenza, sotto alcune finestre di Equitalia in piazza San Pietro e Paolo sono stati trovati degli stracci con tracce di bruciato che fanno pensare ad un tentativo d'incendio.

Gli altri episodi a Livorno. Sulla facciata del palazzo, proprio sotto le finestre della sede di Equitalia, ci sono anche alcune scritte contro l'agenzia. Una, «Lotta continua», sarebbe nuova. A Livorno, il 5 gennaio scorso, alla sede di Equitalia era arrivata una lettera con un proiettile calibro 7.65. L'autore specificava di non avere nulla a che fare con le ideologie anarchiche e l'ipotesi degli investigatori fu che si fosse trattato di un gesto isolato. È sempre ai primi di quest'anno, ma l'episodio emerse solo il 26 gennaio, era stata scoperta una busta con un meccanismo a orologeria a carica manuale indirizzata all'Agenzia delle entrate di Livorno. Al momento comunque non si ipotizza alcun collegamento con quanto avvenuto oggi.

 

 

10802000_739358596157570_4249969855427401799_n

 

 

Non Profit - Sostienici Il database per il tuo email marketing

 

 

 

© 2017 MDC – Roma Ovest. Tutti i diritti riservati.  

Sportello SOS Equitalia

Informativa sulla Privacy